www.collezione-online.it  Il mondo del collezionismo a portata di mouse 

Vendita online cartoline, dischi, santini, filatelia, militaria, giocattoli, curiosità, libri, scripofilia e oggetti da collezione

 

cartoline dischi stampe documenti filatelia giocattoli libri  militaria incisioni santini

Bollitori e teiere da collezione Caffettiere da collezione

Collezionismo birra e oggettistica Collezionismo cartaceo documenti - Pagelle scolastiche

Collezionismo documenti - Nomine e Decreti onorificenze

Macinini da pepe e caffè Scatole varie da collezione

 

 

 

Aereofilia

Collezioni

Curiosità

Giocattoli

Militaria

Cartoline

Stampe

Vinile e &

Santini

Filatelia

Libri

Scripofilia

Fotografia

Varie

Artigianato

Uncinetto & Co.

Rubriche

Links

......................

Pagamenti

Spedizioni

Ordini

Contatti

......................

 

Vendita antiquariato

 

......................

 

  Mobili antichi

 

 

 

 

 

 

Ave, me chiamo Tizio Sempronio Caio...

e spesso... 'ndo vado scajo.

Allora io... pe' rimetteme 'n sesto

vado alle terme, me piace e ce resto!

E' salutare e ve lo consijo,

io più ce vado e più gusto ce pijo!

NORD    CENTRO    SUD    ISOLE

I RIMEDI SALUTARI DELLA NONNA (e piccole curiosità)

Nonna Maria, classe 1913. Premesso che è sempre vissuta fra le montagne d'Abruzzo dove all'epoca non c'erano né medici, né farmacie, né tanto meno i moderni centri estetici e dove il "solarium" naturale erano i raggi del sole presi forzatamente nei campi durante il lavoro, avevano anche all'epoca piccoli problemi di salute da fronteggiare. Lo facevano come potevano, ma il "come potevano" non era l'arte di arrangiarsi come accadeva per altri inconvenienti quotidiani, qui si trattava di rimedi relativi alla salute e all'estetica e questi "rimedi", ricevuti in eredità a loro volta dalle loro madri e nonne, avevano delle serie fondamenta.

Si viveva nei boschi e campagne e le erbe medicinali erano ovunque. Si trattava di riconoscerle e saperle lavorare per il giusto rimedio. Credo che ognuno di noi sia rimasto affascinato ad ascoltare il racconto della cura della salute e del corpo da parte delle persone più anziane prima dell'apparizione ai giorni nostri di cosmetici, pomate, creme, pillole e quant'altro ci sia in commercio. La produzione era dunque casalinga e i prodotti confezionati a livello industriale dovevano ancora attendere.

La nonna, ma anche altre donne del paese, erano a conoscenza di tanti piccoli segreti a salvaguardia della salute ed eccone qui alcuni che vi sorprenderanno. Non se ne abbiamo i professionisti della salute e dell'estetica, erano altri tempi e oggi li possiamo trovare più o meno ridicoli,  altri addirittura risulteranno essere un controsenso, ma erano comunque rimedi innocui nella maggior parte dei casi. Nonna Maria ha oggi  92 anni!

Per il raffreddore e la bronchite - Bere il latte di mandorle e prepararlo così (dose per un bicchiere): Lasciare macerare in acqua tiepida 25 grammi di mandorle dolci. Pelarle e pestarle in un mortaio mescolandole con 25 grammi di zucchero in polvere. Girandole poi continuamente, mescolarle con il latte da versare poco a poco. Passare il tutto in una tela sottile e profumare con dei fiori d'arancio.

Per la voce rauca -  Fare un'infusione di camomilla dove si metteranno alcune foglie di tiglio e d'arancio, aggiungere anche il succo di un limone spremuto. Bere l'infusione molto calda e senza zucchero per diverse volte al giorno. Usarla anche per gargarismi ripetuti ma lasciarla prima stiepidire.

Per le mani screpolate - Al momento di insaponare le mani, mescolare alla schiuma del sapone alcuni fondi di caffè, sfregare bene le mani e sciacquare poi con cura.

Contro le lentiggini - Lavarsi il viso di buon mattino con la rugiada raccolta sul fogliame delle piante.

Rimedio per i geloni - Bagno da preparare al primo accenno di prurito a piedi e mani.  Far bollire due manciate di foglie di salvia in una quantità d'acqua sufficiente per un pediluvio o per le mani. Immergervi mani o piedi quando l'acqua è caldissima cercando di resistere il più possibile e aggiungere man mano l'acqua satura di salvia che è stata mantenuta sul fuoco per conservare il calore. Ottimi anche i bagni d'acqua di sedano, ma non fanno scomparire il rossore della pelle. L'acqua di salvia calma completamente il dolore procurato dai geloni.

Un rimedio più pratico per prevenire i geloni sono i massaggi con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool comune.

Per far crescere le sopracciglia (Pensare che oggi le togliamo!) - Far bollire una manciata di foglie di noce fresche in un litro d'acqua. Una volta raffreddato l'infuso, bagnare ciglia e sopracciglia che cresceranno abbondantemente.

Fiori tossici e nocivi - Non mettere mai fiori di giacinto nella stanza di un ammalato, il profumo seppur gradevole ha una pessima influenza sui febbricitanti.

Scottature provocate da cibi e bevande bollenti - Sciacquare immediatamente la bocca o bere latte fresco.

Per gli occhi rossi e delicati - Lavarsi gli occhi mattina e sera con un infuso molto caldo di viole mammole e fiordalisi di campo mescolato con il succo di foglie di lattuga bollite. Filtrare con una tela sottile e servirsene.

Rimedio per i calli (Poco poetico ma utile!) - Applicare uno spicchio d'aglio cotto sotto la cenere sul callo in questione. Tenerlo con una piccola benda e rinnovarlo più volte al giorno. Tempo 4 o 5 giorni e il callo  è spacciato... eheheh....

Rimedio per il singhiozzo (soprattutto quello dei lattanti) - Somministrare al bambino acqua precedentemente bollita e zuccherata.

Alito cattivo? - Se avete mangiato l'aglio... tranquilli, il rimedio c'è! Basta masticare qualche ramoscello di prezzemolo e poi sciacquare la bocca con un sorso di sciroppo di menta diluito.

Per conservare lisce le mani - Dopo certi lavori di cucina soprattutto, bastano poche gocce di glicerina da spalmare sul dorso e palmo della mano.

Per nutrire la pelle durante l'estate - Ridurre l'uso del sapone per il viso e abbondare invece con latte e limone, puliscono e nutrono l'epidermide.

Per i piedi affaticati - Fare bagni tiepidi in un infuso di tiglio. Nel coricarsi, appoggiare i piedi su un cuscino che li decongestionerà.

  

  Torna indietro

 

                                               

     Aforismi

    Figure sacre

    Frasi da film

    Libro Artisti

    Luoghi Italia

    Musei Italia

    Musei Estero

    Nominario

    Parolandia

    Proverbi

    Pseudonimi

    Satira

    Teatri

    Terme

 

    ...........................

    A.A.A.Annunci

    Case d'Asta

    Collabora

    Dedicato a...

    Eventi Italia

    Mercatini

    ...........................

 

 

    Sta per sorgere un nuovo sole!

 

   

    ..........................

 

Associazione Culturale Petra