www.collezione-online.it  Il mondo del collezionismo a portata di mouse 

Vendita online cartoline, dischi, santini, filatelia, militaria, giocattoli, curiosità, libri, scripofilia e oggetti da collezione

 

cartoline dischi stampe documenti filatelia giocattoli libri  militaria incisioni santini

Bollitori e teiere da collezione Caffettiere da collezione

Collezionismo birra e oggettistica Collezionismo cartaceo documenti - Pagelle scolastiche

Collezionismo documenti - Nomine e Decreti onorificenze

Macinini da pepe e caffè Scatole varie da collezione

 

 

 

Aereofilia

Collezioni

Curiosità

Giocattoli

Militaria

Cartoline

Stampe

Vinile e &

Santini

Filatelia

Libri

Scripofilia

Fotografia

Varie

Artigianato

Uncinetto & Co.

Rubriche

Links

......................

Pagamenti

Spedizioni

Ordini

Contatti

......................

 

Vendita antiquariato

 

......................

 

  Mobili antichi

 

 

 

 

 

 

Dedicalo a chi e come vuoi tu

Avete mai scritto una dedica o una poesia sotto forma di acrostico? Molti sicuramente lo hanno fatto pur non conoscendone il significato e altrettanti lo hanno ricevuto in dedica. Spesso l'avranno notato in letteratura, in uno scritto, in un componimento poetico... ma sapete cos'è un acrostico?

ACROSTICO: la parola deriva dal greco Akròsticon e significa "ciò che è all'inizio del verso". E' appunto un particolare componimento letterario dove generalmente la prima parola di ogni verso cela un messaggio (o il nome del destinatario dello scritto), spesso di facile lettura se si evidenzia la prima lettera cambiando tipo e dimensioni del carattere, ma molto spesso alcuni acrostici possono risultare dei veri e propri rebus o celare addirittura degli aneddoti. Possono essere letti verticalmente o anche obliquamente, cioè la prima lettera della prima riga, la seconda lettera della seconda riga e così via.

Attenzione però: in quelli più contorti e complicati il messaggio può essere nascosto nelle lettere centrali o in quelle che terminano il verso. L'acrostico può anche essere "sillabico" ovvero dato dalle prime sillabe dei versi stessi.

Le origini dell'acrostico risalgono ai tempi dell'antica grecia e vanno fino al medioevo e rinascimento, fino ancora ai tempi moderni. Molto in voga nell'800,

un noto fautore di questo tipo di messaggio fu Edgar Allan Poe. Più anticamente o in periodi storici molto "caldi" veniva utilizzato per nascondere messaggi segreti o proibiti, così come era in uso nello scambio di corrispondenza tra amanti segreti. Oggi sembra essere tornato di moda fra i messaggi dei ragazzi e persino in alcuni giochi di società o per consolle.

                                                            Dovunque tu sia

                                                            Accogli la luce

                                                            Veglieremo con fede e speranza

                                                            Imploranti il perdono

                                                            Dovunque tu sia

                                                            Eterno sarà il ricordo

    Torna indietro

 

                                               

     Aforismi

    Figure sacre

    Frasi da film

    Libro Artisti

    Luoghi Italia

    Musei Italia

    Musei Estero

    Nominario

    Parolandia

    Proverbi

    Pseudonimi

    Satira

    Teatri

    Terme

 

    ...........................

    A.A.A.Annunci

    Case d'Asta

    Collabora

    Dedicato a...

    Eventi Italia

    Mercatini

    ...........................

 

 

    Sta per sorgere un nuovo sole!

 

   

    ..........................

 

Associazione Culturale Petra